A dieci anni dall’attentato dell’11 settembre il terrorismo fa ancora paura. Soprattutto quando sono gli stessi servizi segreti a lanciare un monito in questo senso: l’intelligence americana, infatti, ha rilevato una minaccia terroristica definendola “specifica e credibile”, anche se “non confermata”.

Un rischio attentato che sarebbe collegato proprio con il decimo anniversario degli attacchi che sconvolsero l’America e il mondo. E che vedrebbe come bersagli New York e Washington. “Vi sono motivi per credere che la minaccia sia vera”, ha detto intanto alla Cnn il deputato Peter King, aggiungendo di essere stato informato sulla minaccia insieme ad altri membri del Congresso e assicurando anche sul fatto che l’intelligence sta prendendo tutte le misure necessarie per farvi fronte. Il presidente Obama, informato della situazione, ha subito chiesto di raddoppiare gli sforzi anti-terrorismo.