Come se non bastassero le brutte notizie che arrivano da borsa, titoli di stato e dalla manovra finanziaria più pazza del mondo, ecco che, calendario alla mano, da Ada De Santis apprendiamo che le vacanze sono finite. Parte “l’estate sta finendo” dei Righeira (al Tg di Uno hanno studiato) e la giornalista pop ci dà il colpo di grazia. “Dal dolce far niente alla scrivania, finiscono le vacanze per 13 milioni di italiani, che stress tornare in città, ricominciare a svejarsi presto!” Poi, a freddo, lo scoop :”l’organismo abituato ai ritmi più lenti fa fatica ad adattarsi”. Arrivano i problemi, è lo stress da rientro. Non vi preoccupate, tutto si risolve in 10 giorni e, per fortuna, possiamo usufruire dei preziosi consigli di una nostra vecchia conoscenza, il prof. Calabrese della Università Cattolica di Piacenza. Al professore piace moltissimo l’acqua e la somministra a volontà: “bere più acqua, un bicchiere d’acqua ogni ora” e lo stress da vacanza sparirà.

Ma, se un bicchiere d’acqua all’ora elimina lo stress da vacanza e combatte l’afa, come si può eliminare la malinconia generata dalle ferie di agosto?
Laura Squillaci ci viene in soccorso e ci consiglia la visione di un video di disgrazie estive. Parte un pianoforte da “oggi le comiche” e apprendiamo che sono quasi “un milione e duecentomila i clicchi in due giorni” per un video su youtube di un anonimo olandese. Questi “non ha avuto che l’imbarazzo della scelta nel selezionare le gegghe più divertenti che i vacanzieri hanno postato su youtube”.

Purtroppo, dopo tanta allegria, arriva una notizia funebre: a Milano è morta la cabina telefonica.
“C’era ancora qualcuno che le usava?” si chiede perplesso Attilio Romita. Federica Balestrieri è sul campo e interroga una pensionata su una panchina. Domanda: “Voi vi ricordate, una volta andavate alla cabina del telefono?” Risposta: “Sì certo”. Qui l’inchiesta si fa più pressante, incisiva e ficcante con una seconda domanda “Come si andava?”. La signora intervistata, fredda, non si scompone :“c’era da fare un po’ di fila. A volte si litigava”.

Non ci sono state, invece, discussioni nell’assegnare ai consigli per il colpo di calore dei i cani il trono della Minzoparade: per favore evitate ghiaccio e secchiate.

Minzoparade Anno II N. 31 (27 agosto–2 settembre 2011, Tg di Uno ore 20)

1. (1) I consigli per il colpo di calore dei cani: evitate le secchiate New Entry! Guarda il servizio
2. (3) I consigli per difendersi dai ladri: entrano dalla porta (-1) Guarda il servizio
3. (5) Di corsa sui tacchi a spillo Guarda il servizio (-1) (Tg di Uno ore 13:30)
4. (4) La tartaruga a rotelle (-1) Guarda il servizio
5. (9) I consigli per bere l’acqua (+2) Guarda il servizio
6. (2) A spasso con la bara (-2) Guarda il servizio
7. (6) I consigli per difendersi dai fulmini: sedetevi e accucciatevi (-1) Guarda il servizio
8. (1) Napoli, fantasmi al museo New Entry! Guarda il servizio
9. (19) Le patate alla lavastoviglie e la triposata (-) Guarda il servizio
10. (2) Le campane impazzite (-) Guarda il servizio

Minzi Caldi (in ordine cronologico)
– I consigli per il mal di vacanza: bevete acqua una volta all’ora Guarda il servizio
– Il triste addio alla cabine telefoniche Guarda il servizio
– Il video per superare la malinconia delle vacanze Guarda il servizio

La posta della Minzoparade
Viviana scrive: “il caldo mi ha dato alla testa. Quanti servizi di alto profilo, mi sto perdendo! Perdonami amato Minzo, non ti tradirò piu’. Al massimo mi concederò una scappatella col bel tenebroso Giorgino!”.
Sekhmet vota per il fantasma al museo di Napoli e aggiunge: “povera bambina, di sicuro era andata in gita là ed è morta di vecchiaia facendo la fila per andare in bagno. E’ andata molto meglio al fantasma Formaggino che infesta i reparti frigo del supermercato”.

Scuola Media Pilutzer
E dopo 8 mesi di minzobacchettate somministrate a destra e a manca (soprattutto a manca), il prof. Prignano della Scuola Media poté finalmente prendersela con Beppe Grillo. Massimo Merighi e Tony Troja (blogger del Fatto Quotidiano) avevano preso in giro il comico genovese che ha fatto rimuovere da youtube un video. La minzoscuola di giornalismo, sempre attenta ai temi della libertà di espressione sulla rete e non, annota, informa e sanziona.
Sulla lavagna è da notare il Corriere della Sera che è sia buono che cattivo: buono al 33% e cattivo al 67%.

Buoni
Il Giornale (3)
Il Corriere della Sera (2)
Tg di Uno (1)
Libero (1)
Piero Ostellino (1)
Vittorio Emanuele di Savoia (1)
Filippo Facci (1)
Alfonso Signorini (1)
Giampaolo Pansa (1)

Cattivi
La Repubblica (15)
Il Fatto Quotidiano (10)
L’Unità (9)
Il Corriere della Sera (4)
Massimo Giannini (3)
Il Secolo XIX (3)
La Stampa (3)
La stampa italiana (3)
Il Secolo d’Italia (2)
Il Mattino (2)
Annozero (1)
Oggi (1)
I Giudici (1)
Agenzia Ansa (1)
Marco Travaglio (1)
Leoluca Orlando (1)
Eugenio Scalfari (1)
Roberto Saviano (1)
La stampa francese (1)
Concita De Gregorio (1)
Vito Mancuso (1)
Al Gore (1)
Avvenire (1)
Beppe Grillo (1)

Il Centro Studi Tg di Uno di Vancouver vi invita ora a votare (doppia preferenza) i reportage che più vi hanno inforallegrato utilizzando lo spazio per i commenti. La Minzoparade è anche su Facebook Twitter. Il nostro indirizzo è minzoparade@gmail.com. Tutti i servizi pop del Tg più divertente del globo sono anche trasmessi dal Minzoparade Channel su YouTube, l’unico canale molto rieduchescionel.

Vi aspettiamo sabato prossimo: i servizi più divertenti della corazzata dell’informazione Rai non sono ancora andati in onda.

A cura di Ernesto Salvi