Un forte terremoto di magnitudo 6,3 (inizialmente si era parlato di 6,8) è stato registrato questa mattina al largo delle coste di Miyagi e Fukushima. La tv pubblica nipponica, la Nhk, ha riferito che non si hanno al momento notizie di danni a persone o cose, mentre i treni proiettile ‘shinkansen’ da Tokyo per Niigata e Yamagata si sono fermati, seguendo le procedure di sicurezza. Nessun problema nemmeno alla centrale nucleare di Fukushima. L’allarme tsunami con onde alte 50 cm lanciato in un primo momento dalla Japan Meteorogical Agency è stato ritirato.

Il sisma, ha reso noto la Japan Meteorological Agency (Jma), è avvenuto alle ore 14.36 locali (le 7.36 in Italia) e ha registrato un’intensità di 5 sulla scala nipponica di valutazione di 7. L’epicentro è stato individuato nelle acque dell’oceano Pacifico a 80 km dalle coste di Fukushima e alla profondità di 20 km, non lontano dall’area da cui ebbe origine il potente sisma/tsunami dell’11 marzo scorso.