Sono giunti poco dopo la mezzanotte i 199 migranti, tra cui 11 donne e 6 bambini, che erano su un barcone recuperato ieri a Sud di Lampedusa da motovedette della guardia costiera e della guardia di finanza. Il natante era in avaria. Verso l’una di notte, invece, un motoscafo dei carabinieri ha agganciato un’altra imbarcazione con 223 persone tra cui 13 donne a 10 miglia a sud dell’Isola. Non vi sono ancora notizie del barcone con circa 250 persone a bordo che sarebbe stato avvistato da un peschereccio a Nord Ovest di Pantelleria. Sono stati infine soccorsi i 377 migranti su un natante che si trovava a 55 miglia a Sud di Lampedusa in acque di intervento maltese. Alle operazioni ha partecipato anche una nave della marina militare. Ieri erano giunti a Lampedusa 320 africani mentre altri 12 erano stati soccorsi a sud di Pantelleria.

Oltre 1600 persone in 24 ore:  questo il bilancio degli sbarchi a Lampedusa dalle 8 di ieri mattina alle 8 di oggi senza contare i due barconi avvistati nelle ultime ore.

A Lampedusa, e a Pantelleria, sono arrivati complessivamente 10 barconi, gli ultimi, sottolinea il Comando generale delle Capitanerie di Porto, questa mattina presto. Tra i 1600 migranti, circa 200 sono tunisini, un centinaio donne ed una quarantina i bambini tra cui tre neonati. Quella di ieri è stata una giornata che ha richiesto un impegno gravoso agli uomini delle Capitanerie di Porto, della Guardia di Finanza, dei Carabinieri e della Polizia, che ormai da mesi sono a Lampedusa per soccorrere le migliaia di migranti che scappano dalla Libia in guerra.