Una cassetta di sicurezza è stata trovata vuota, la seconda conteneva un orologio antico, un braccialetto della figlia, un orologio swatch di 20 anni fa e un certificato di garanzia per una fedina di brillantini da 1,48 carati datata maggio 2005. Questo il contenuto delle due cassette di sicurezza in uso al parlamentare Marco Milanese presso il credito Artigiano aperte questa mattina a Milano, presente l’esponente del Pdl, secondo quanto riferisce il difensore di Milanese, l’avvocato Bruno Larosa.

Ieri la Camera aveva dato l’autorizzazione all’apertura delle cassette oltre che all’acquisizione dei tabulati dei cellulari del parlamentare ex consigliere di Tremonti, al centro di due inchieste per tangenti. Altre due cassette si trovano in una banca di Roma. La perquisizione è stata effettuata dalla Digoss della questura milanese, delegata dall’autorità giudiziaria di Napoli che indaga sul deputato. Gli investigatori si sono recati nell’istituto di credito che dal gennaio del 2008 detiene le cassette di sicurezza intestate a Milanese