La Giunta per le autorizzazioni della Camera ha autorizzato con voto unanime il via libera all’apertura delle cassette di sicurezza del deputato Pdl Marco Milanese nonché all’acquisizione dei tabulati telefonici dell’ex consigliere del ministro dell’Economia Giulio Tremonti. Era stato lo stesso Milanese, nei giorni scorsi a chiedere che la giunta acquisisse il materiale per provare la sua estraneità ai fatti che gli vengono contestati.

La decisione finale sull’arresto di Milanese sarà in ogni caso rinviata a dopo la pausa estiva. E’ stata infatti decisa una proroga che dovrà essere “sciolta” entro il 16 settembre. Entro quella data la giunta dovrà indicare per l’Aula la sua scelta a favore o contro l’arresto del deputato.

La stessa giunta intanto ha detto no, a maggioranza, all’acquisizione delle intercettazioni di un altro deputato del Pdl, il coordinatore Denis Verdini, chiamato in causa nell’inchiesta del G8. Anche Verdini, ieri in giunta, si era espresso a favore dell’acquisizione della documentazione telefonica che lo riguarda.