Goran Hadzic, l’ultimo criminaledi guerra serbo ancora latitante, è stato arrestato. Lo ha riferito la tv B92. Hadzic, ex capo politico deiserbi di Croazia, era l’ultimo criminale di guerra serbo ancora in fuga dopo la cattura il 26 maggio scorso in Serbia di Ratko Mladic, l’ex comandante dei serbi di Bosnia arrestato dopo 16 anni di latitanza. Hadzic, 52 anni, è un serbo nato in Croazia. Durante la guerra d’indipendenza croata diventò presidente della Repubblica serba di Krajina. Nel 2004 il Tribunale Penale Internazionale dell’Aja per l’ex Jugoslavaia lo ha accusato di crimini di guerra e contro l’umanità perpetrati fra il 1991 e il 1993. In particolare, Hadzic è ritenuto responsabile del massacro di Vukovar nell’ottobre 1991, quando vennero uccise 264 persone di etnie diverse da quella serba che erano ricoverate nell’ospedale di questa città. Hadzic era l’ultimo latitante la cui cattura era richiesta dal Tribunale dell’Aja per permettere l’adesione della Serbia all’Unione Europea. In maggio le autorità di Belgrado hanno consegnato al Tribunale il generale serbo bosniaco Ratko Mladic.