Questa settimana il Tg dei Cinque (Figli) supera il Tg di Uno (Padre) e a calamitare il pubblico non bastano i misteri del bimbo magnetico brasiliano. Virginia Volpe ci racconta di Paolo, “un tipo davvero magnetico nel senso proprio della parola. E’ un bambino brasiliano di 11 anni che riesce ad attrarre al proprio corpo oggetti metallici come una calamita”. Il padre ha scoperto di avere un bimbo calamita quando ha visto che un cucchiaio gli rimaneva attaccato sul petto.

Dal Brasile i potenti mezzi del Tg più internazionale d’Italia ci portano in uno zoo inglese. A competere con il gabbiano reporter francese arriva questa settimana Ya Kwanza, il gorilla regista inglese di 27 annni che è un mago della telecamera. Emma Franè la mostra ricoperta di miele, cereali ed uvetta. “Ya Kwanza si riprende, scruta scettico lo strano regalo e poi se lo porta in giro, ignaro dell’occhio indiscreto che lo guardava”.

Il Tg di Uno si sposta in California dove ad attenderci c’è Zac, il mago dello yo-yo. Laura Squillaci ha sviscerato la materia e la butta sul tecnico: “Il dischetto usato da Zac è di quelli le cui coppette sono slegate dal classico cordino e, quindi, la difficoltà di mantenerlo in equilibrio aumenta”. Poffarbacco.

Ed è di equilibrio che si parla anche in un classico del Tg più divertente del pianeta. Fedele al suo motto (“una finestra sul mondo”) il favoloso minzocorrispondente Giovanni Masotti ci infodiletta con il reportage pop della corsa sui tacchi a spillo. Viene trasmesso in un Tg ridotto delle 13:30, ma la notizia è troppo ghiotta per essere trascurata e, così, dopo il bimbo magnetico brasiliano, il gorilla regista inglese e il mago dei fili californiano, dalla Russia dell’amico Putin arriva la corsa su tacchi a spillo di almeno 9 centimetri. La prosa del Masotti è incalzante, stuzzicante e leggermente sadomaso: “Gambe, orgogliosamente e sfacciatamente gambe, strette nella morsa di tacchi a spillo da urlo alti almeno 9 centimetri in omaggio ad un motto altamente educativo, verità unica, credo assoluto della competizione. Traduciamo: a che serve il cervello con queste gambe?” L’interrogativo masottiano apre ben altri dilemmi quali: a che serve il cabaret quando si usufruisce di un servizio pubblico del genere?

Passiamo ora alle classifiche. Sul podio abbiamo i consigli sui fulmini, seguiti in seconda posizione da quelli riguardanti l’assunzione di acqua, mentre in quarta posizione troviamo i metodi per sterminare le zanzare. Con l’ascesa delle temperature scendono i consigli su come difendersi dal freddo (temperature e consigli sul freddo sono inversamente correlati) mentre arrivano, tra i Minzi Caldi, gli attesissimi suggerimenti su come difendersi dal caldo: pesche e pomodori!

Minzoparade Anno II N. 26 (7–15 luglio 2011, Tg di Uno ore 20)
1. (1) I consigli per difendersi dai fulmini: sedetevi e accucciatevi New Entry! Guarda il servizio
2. (4) I consigli per bere l’acqua (-) Guarda il servizio
3. (1) Uilliamm&Cheitt vs. Alberto&Sciarlin New Entry! Guarda il servizio
4. (2) I consigli per ammazzare le zanzare (-1) Guarda il servizio
5. (9) Vietato calpestare formiche (+4) Guarda il servizio
6. (2) Il gabbiano reporter (-5) Guarda il servizio
7. (1) Mosca, 5 stelle anche per Fido New Entry! Guarda il servizio
8. (27) Come difendersi dal freddo: copritevi e non uscite di notte (-3) Guarda il servizio
9. (4) Jorong, l’orango supereroe (-5) Guarda il servizio
10. (14) Le patate alla lavastoviglie e la triposata (-) Guarda il servizio

Minzi Caldi (in ordine cronologico)
– Nasce a Milano la figura dell’ortista Guarda il servizio
– Passerella parigina per cani Guarda il servizio
– Cinque tigrotti, parto record a Fasano Guarda il servizio
– Il bimbo calamita Guarda il servizio
– Roma by night by Massimo Mignanelli Guarda il servizio
– I consigli per difendersi dal caldo: pesche e pomodori Guarda il servizio
– Nidiata di tartarughe a Palermo Guarda il servizio
– Zac, il mago dello yo-yo Guarda il servizio
– Necrologio per il magico gatto Sky Guarda il servizio
– Ya Kwanza, il gorilla regista Guarda il servizio
– Di corsa sui tacchi a spillo Guarda il servizio (Tg di Uno ore 13:30)

La posta della Minzoparade
Ciaira
vota “assolutamente per il servizio su come difendersi dai fulmini, perché non solo di una utilità fulminante ma anche per la professionalità con cui è stato costruito”.
Blisserobianella2 sceglie, invece, i consigli per difendersi dal freddo e poi si chiede: “Ma se resiste in classifica fino a dicembre e poi il Tg di 1 ne fa un altro sull’argomento come si fa?”
Infine Zar7 vota “5 stelle anche per Fido”. Poi aggiunge: “Non ho mostrato il video al mio cane perché sarebbe morto di invidia per i succulenti piatti. La sua perfida veterinaria l’ha messo a dieta!”.

Scuola Media Pilutzer
Anche questa settimana il prof. Prignano sale in cattedra con il suo minzoscoop. Il deputato di Berlusconi Garagnano scopre il conflitto di interessi al comune di Bologna. La vicesindaco Silvia Giannini è nel Cda di quel capitalista cannibale di De Benedetti. Il Corriere della Sera, non riscontrando altri casi di conflitto di interessi sul patrio suolo, polemizza con Repubblica e la testata del cannibale di cui sopra questa settimana si guadagna ben due minzobacchettate (la seconda per una notizia riguardante Giorg Cluunei).

Ecco la nuova lavagna della Scuola di buon giornalismo, la Scuola Media Pilutzer:

Buoni
Il Giornale (3)
Tg di Uno (1)
Libero (1)
Il Corriere della Sera (1)
Piero Ostellino (1)
Vittorio Emanuele di Savoia (1)
Filippo Facci (1)
Alfonso Signorini (1)
Giampaolo Pansa (1)

Cattivi
La Repubblica (13)
Il Fatto Quotidiano (10)
L’Unità (7)
Massimo Giannini (3)
Il Secolo d’Italia (2)
Il Secolo XIX (2)
La Stampa (2)
Il Mattino (2)
Il Corriere della Sera (2)
Annozero (1)
Oggi (1)
I Giudici (1)
Agenzia Ansa (1)
Marco Travaglio (1)
Leoluca Orlando (1)
Eugenio Scalfari (1)
Roberto Saviano (1)
La stampa francese (1)
Concita De Gregorio (1)
Vito Mancuso (1)

Il Centro Studi Tg di Uno di Vancouver vi invita ora a votare (doppia preferenza) i reportage che più vi hanno inforallegrato utilizzando lo spazio per i commenti. La Minzoparade è anche su Facebook e Twitter. Il nostro indirizzo è minzoparade@gmail.com. Tutti i servizi pop del Tg più divertente del globo sono anche trasmessi dal Minzoparade Channel su YouTube, l’unico canale molto rieduchescionel.

Vi aspettiamo sabato prossimo: per un Tg del genere a che serve il cervello?

A cura di Ernesto Salvi