Ligabue festeggia il suo “13” nel mondo della musica con il tutto esaurito. A pochi giorni dal concerto Campovolo 2.0 di Reggio Emilia, il rocker reggiano fa la conta ed al botteghino si è già arrivati a 110.000 biglietti venduti (49,50 il prezzo fisso del ticket). Il modo migliore per ricordare la presenza di ben tredici suoi dischi contemporaneamente in classifica, prima volta assoluta per un rocker italiano.

Campovolo 2.0 sarà l’unico live elettrico di Luciano Ligabue nel corso di quest’anno. Sul palco il Liga suonerà con i musicisti che l’hanno accompagnato sulla strada della sua ventennale carriera. Ci saranno così dai ClanDestino a La Banda, da Mauro Pagani a Kaveh Rastegar e Michael Urbano. In più una scaletta speciale: due brani inediti mai usciti, uno del periodo con i Clandestino e uno del periodo con La Banda. Altra novità: un brano del repertorio scelto dai fan durante le videodirette di LigaChannel.

Cinque invece le  band esordienti che si sono aggiudicate il titolo di opening act del grande concerto. Esibizione live davanti a migliaia di persone da parte dei Fonokit dal Salento, i Brain Shock da Viterbo, la Nuju  band che si divide a metà tra Calabria ed Emilia Romagna, i parmensi Musicanti di Grema e dall’Abruzzo i PowerFrancers & KaterFrancers.

Ma Campovolo 2.0 che vivrà il suo apice sabato sera, inizierà il giorno precedente con l’apertura alle 14 del LigaVillage, un’area dove sono previste diverse attività ricreative: dalla ristorazione, allo sport, mostre fotografiche, proiezioni cinematografiche, stand dedicati alla solidarietà e all’ecologia con la distribuzione di materiale sulle energie rinnovabili. Da non perdere anche il mercatino vintage con la vendita di oggetti legati al mondo della musica anni ’60. L’idea infatti è che Campovolo 2.0 sia soprattutto sinonimo di grande festa di quel mondo che ruota intorno al cantante emiliano tutto lambrusco, rose e popcorn.

Nell’area aeroportuale di Reggio Emilia dove si terrà il concerto, sono state sospese le attività di paracadutismo e di voli amatoriali perché sono già arrivati i primi fan in tenda. A loro tocca un privilegio: Ligabue da alcune sere sta facendo le prove mentre in cielo i proiettori del palco lanciano le loro lame di luce. Per questi ragazzi e per migliaia di reggiani che abitano nel vicino quartiere di Santa Croce e della zona stazione, il privilegio di ascoltarlo live.

Infine, tutti gli alberghi convenzionati di Reggio e provincia sono praticamente esauriti per il week end. E lo stesso accade per molte strutture ricettive nella vicina Parma. Campovolo 2.0 vuole anche essere il “riscatto” del cantante rispetto al precedente concerto che si svolse sempre a Reggio al Campovolo nel 2005 e di fronte a 180.000 spettatori si registrarono alcuni problemi acustici.

Gli orari del LigaVillage: apertura venerdì alle 14, mentre sabato nel giorno del concerto l’apertura sarà alle 9.30 con l’inizio del live previsto per le 21.15.