‘Che tempo che fa’ resta in Rai. Destinazione ancora (semi)sconosciuta invece per ‘Vieni via con me’. Lo ha annunciato lo stesso Fabio Fazio, conduttore delle due trasmissioni, dicendosi “molto felice” dell’accordo con la Rai “per rifare per tre anni ‘Che tempo che fa’ e degli speciali per Rai3”. Trasloco in vista invece per il programma con lo scrittore Roberto Saviano, andato in onda per la prima volta sulla tv pubblica, ma ora in cerca di collocazione. Una trasmissione che “la Rai non ha mai chiesto salvo Rai3 – spiega Fazio – in questi sette mesi nessuno ha mai contattato Saviano né è stato chiesto di farlo”. Ma viale Mazzini ha lasciato libero il conduttore “di farlo altrove”. Dove? Sky o La7, le possibilità. Ma le trattative sarebbero ormai quasi chiuse con quest’ultima. “Si saprà nei prossimi giorni”, si è limitato a dire il conduttore. In realtà è prevista per oggi, giovedì, la presentazione del palinsesto autunnale.

“E’ una deroga, in termini tecnici, per quattro puntate – ha aggiunto -. Trovavo assurdo non rifare un programma come ‘Vieni via con me’, rivedere me e Saviano insieme”. Stessa squadra, diversa azienda quindi per una delle trasmissioni record di ascolti – e di polemiche – della scorsa stagione Rai. In forse fino a oggi era proprio la possibilità di un bis della coppia Fazio-Saviano, visto che il rinnovo del contratto del conduttore – a rischio fino all’ultimo insieme a quello degli altri big Rai – è già stato annunciato meno di una settimana fa dal suo agente. “Abbiamo raggiunto l’intesa – aveva rassicurato gli spettatori Beppe Caschetto – per i contratti di Giovanni Floris e Fabio Fazio”.  La bozza ancora deve però essere approvata.