Il sogno è emulare Marina Brunello, a 17 anni nominata “Alfiere della Repubblica” da Giorgio Napolitano. La passione è la stessa che da secoli accomuna figure come Voltaire, Duchamp, Kubrick e Obama. E’ la carica dei mille giovanissimi scacchisti che dal 2 al 9 luglio parteciperanno ai campionati giovanili nazionali a Porretta, sull’appennino bolognese. Una settimana di gare tra i migliori talenti di Italia che regalerà ai vincitori il pass ai campionati europei e mondiali dei prossimi mesi.

Cinque le categorie, divisi tra maschi e femmine: under 8, 10, 12, 14 e 16. Le partite si giocheranno in una tensostruttura di 1.300 metri quadri nel parco delle Terme di Porretta.

A fianco del programma sportivo, anche una rassegna culturale con conferenze, proiezioni e dibattiti ovviamente a sfondo scacchistico. Ma per il torneo a mobilitarsi è stata tutta la città: sono previste infatti circa 2.500 presenze, compresi famigliari e accompagnatori, e Porretta metterà a disposizione tutte le proprie strutture ricettive e anche una card con sconti nei negozi della zona.