In una prima versione del pezzo, a causa di un errore, abbiamo citato erroneamente la il progetto Romilia che è attribuibile solo ad Alfredo Cazzola e mai è stato oggetto di indagini giudiziarie. “In riferimento all’articolo apparso in data odierna sul sito www.ilfattoquotidiano.it, cronaca di Bologna, dal titolo “Arrestato il bolognese Casale – E’ l’ex re delle Sale Bingo”, si cita il progetto immobiliare Romilia come una proposta del  signor Casale”, scrive Alfredo Cazzola. E’ noto a tutti in città che quel progetto immobiliare sul territorio di Medicina in provincia di Bologna, era stato ideato e proposto nel 2006 dal sottoscritto, Alfredo Cazzola, unitamente ai soci Renzo Menarini e Mario Bandiera”.

Ci scusiamo con Cazzola e abbiamo già provveduto a togliere dal pezzo la citazione errata.