“Ci voleva tanto a mandare via Santoro?”. Dai microfoni de ‘Un giorno da pecora’ i conduttori provocano Mauro Masi, l’ex direttore generale della Rai più volte protagonista degli scontri con il direttore di ‘Annozero’. “L’anno scorso ci abbiamo perso tanto tempo, abbastanza inutilmente”, ammette lui, riferendosi a una trattativa in fase avanzata – ma poi sfumata – con il giornalista. Da tempo ormai, racconta Masi, i due non si parlano più: da gennaio del 2010, quando l’ex dg – allora in carica – chiamò in diretta, litigando con il giornalista. Una situazione non chiarita che a Masi sarebbe piaciuto risolvere “da uomo a uomo”. “Un po’ come ‘ci vediamo fuori?’”, gli chiedono. “Ci sta molto vicino – spiega -. Una sana lite a quattr’occhi l’avrei fatta volentieri”. Ma una cena no. Alla domanda dei conduttori, “potendo scegliere, andrebbe a cena con Travaglio o con Santoro?”, l’ex dg Rai risponde sicuro: “Me li eviterei tutti e due. E’ come se uno dovesse scegliere tra morire di peste o di colera”.

[youtube width=”620″ height=”480″]http://www.youtube.com/watch?v=drTYDAH23yk[/youtube]