Il Fatto Quotidiano alla London MetropolitanMetropolitan University chiama, Il Fatto risponde

Dopo l’appello il favore della libertà di stampa, firmato dagli studenti nel dicembre 2010, ora la grande università di Londra ospita Marco Travaglio e con lui una “fetta” della sezione Mondo del Fatto, per Italians are better… than their Prime Minister. Anche Vauro si è unito all’iniziativa, disegnando per noi la locandina dell’evento.

Marco Travaglio e Il Fatto Quotidiano sbarcano così a Metropolitan, dove il 20 giugno parleranno della situazione politica italiana. Al centro del dibattito, l’approccio di Berlusconi alla politica e ai media: dalla sua carriera politica, al controllo sulla pubblica opinione, fino all’attualità dei risultati elettorali di Milano, Napoli e dell’esito dei referendum.

Nello scenario del Rocket di Holloway Road, studenti, cittadini italiani, accademici e giornalisti discuteranno insieme gli scenari futuri che attendono il nostro Paese.

“Qui alla London Metropolitan University siamo entusiasti per l’opportunità che abbiamo di ospitare il primo evento ufficiale del fatto quotidiano a Londra”, dice Marco Moiso, rappresentante della Business School al consiglio studentesco. “I nostri studenti hanno seguito con grande interesse il fenomeno del berlusconismo in Italia dal punto di vista mediatico.

E aggiunge: “Proprio ora, dopo che Santoro è stato costretto, o caldamente spinto, a lasciare la Rai – ormai strumento mediatico e propagandistico usato con le finalità proprie della PR (public relation) alle sue origini: controllare l’opinione pubblica in una società democratica – siamo quanto mai felici di ospitare il Fatto Quotidiano”.
Potete seguire l’evento su Twitter (@betterethanourPM) o Facebook

E prenotare direttamente i vostri biglietti gratis su: italiansarebetter.eventbrite.com

Scarica la locandina