E’ attraccata questa mattina al molo Chiapparo del porto di Taranto una nave proveniente da Lampedusa con 1453 profughi subsahariani destinati a essere ospitati per qualche giorno nella tendopoli di contrada Paione a Manduria, in provincia di Taranto. Erano a bordo della nave Flaminia della compagnia Tirrenia. Ad attenderli numerosi pullman e un imponente servizio d’ordine. A bordo della nave c’erano 122 donne e qualche bambino. Con i profughi hanno viaggiato 20 poliziotti e 20 carabinieri.

La tendopoli di Manduria, dopo il periodo del picco di flusso dalla Tunisia, non è stata mai smantellata tranne un centinaio di tende in eccesso. Si tratta di immigrati della zona profonda dell’Africa, forse lavoratori libici che, con la guerra, sono stati indotti ad abbandonare quel paese. “La situazione è cambiata rispetto alla prima ondata di giovani tunisini – spiega il sindaco di Manduria, Paolo Tommasino – adesso c’è un turn over rapido. In questo caso si tratta di profughi che hanno grande gratitudine per chi li ospita. Ma ci sono anche problemi, ad esempio, di tipo sanitario, da affrontare e per la presenza di persone fragili come i bambini”.