“Le donne hanno bisogno di lavorare fianco a fianco e non di separazioni. Questo è il primo azzardato tentativo”. Una scommessa partita da Cicip & Ciciap, storico circolo culturale e politico femminile di Milano. Che stasera, alle 20.30 nella sua sede in via Gorani 9, ha organizzato un confronto tra alcune candidate alle elezioni amministrative del capoluogo lombardo e le donne del movimento. Le candidate presenti, di diverse liste, sono state scelte dalle organizzatrici “perché amanti della libertà femminile”. Da Sabina Guancia del Pd a Barbara Ciabò di Fli, si tratta di donne che nel loro percorso si sono spesso occupate di politiche di genere. O dei problemi connessi, come il lavoro, la famiglia e i diritti dei minori.

“Non è facile per le donne districarsi ed avere un’autonomia di pensiero dentro una rigida macchina istituzionale”, scrivono in una nota dal Circolo. Per questo stasera verrà discusso il manifesto ‘Presupposti per una pratica politica delle donne’ insieme al documento fondativo di ‘Tavolo Zero‘. La proposta è quella di sensibilizzare alla ‘politica del doppio sgrardo’ quanti vogliano avvicinarsi alle istituzioni. Perché uomini e donne sono diversi, sottolineano dal Circolo, ma queste ultime non sono né una minoranza da tutelare né un problema sociale. “Se vi è una ‘questione’ nel nostro Paese – scrivono le donne di Cicip & Ciciap – è quella di una politica caparbiamente maschile e perciò parziale, oltre che sempre più scadente, a fronte di una società sempre più femminile”. ‘Tavolo Zero’ dovrebbe quindi essere un “luogo politico a cui fare riferimento” per chi – candidato o già eletto – voglia smarcarsi da una politica a senso unico: quello maschile.

Quindici le candidate presenti. Insieme a Sabina Guancia, a rappresentare il Pd saranno Paola Bocci, Marilisa D’Amico, Rosaria Iardino ed Elena Ruginenti, già impegnate attivamente nella promozione delle pari opportunità. Ad accompagnarle saranno le radicali Tiziana GarlatoSabrina Triola Mina Welby, moglie di Piergiorgio Welby, che dopo la morte del marito ha continuato ad animare il dibattito sulle scelte di fine vita. Silvia Longo rappresenterà da sola Sel. Dalle liste civiche a sostegno della candidatura di Giuliano Pisapia, saranno presenti Milly Moratti – cognata del sindaco di Milano, Letizia –, Cristina Maria Rossi, Donatella Fiocchi Conti, Maria Grazia Meriggi e la presidentessa della Libera Università delle Donne, Anita Sonego. Unica candidata dell’area di centro destra che rispondeva ai requisiti: Barbara Ciabò di Fli, candidata nella lista ‘Nuovo polo per Milano’ a sostegno della candidatura a primo cittadino di Manfredi Palmeri.