Una nuova commissione antimafia per il Comune e un codice etico da far sottoscrivere a tutti i partiti che corrono per le prossime amministrative. Queste le proposte principali della lista civica di Milly Moratti contro l’infiltrazione criminale nell’economia della città. E tra i candidati c’è Elio Veltri. Dopo il voto unanime che le aveva dato vita, a un solo mese dal suo insediamento la prima commissione antimafia del Comune di Milano veniva sciolta dalla maggioranza di centro destra. “Uno strumento demagogico in mano all’opposizione”, aveva detto il capogruppo del Pdl Giulio Gallera in Consiglio. Oggi, a meno di un mese dal voto delle amministrative, c’è chi riporta l’iniziativa al centro del dibattito. È la lista civica Milly Moratti per Pisapia, che sostiene il principale sfidante del sindaco Moratti. Già consigliere in Comune per il gruppo Milano Civica, la moglie di Massimo Moratti ha chiesto a Elio Veltri di candidarsi nella sua lista all’insegna dell’impegno contro la criminalità organizzata e le infiltrazioni mafiose. I due hanno presentato oggi alcune proposte per le quali chiederanno la sottoscrizione di tutti i candidati sindaci. di Franz Baraggino