Governo battuto nell’Aula della Camera su un emendamento del Pd alla legge sui piccoli comuni. L’emendamento di Paola De Micheli all’articolo 3 è passato, malgrado il parere contrario del governo, con 274 sì e 266 no. L’emendamento prevede ‘”modelli semplificati” per i piccoli comuni per la programmazione di opere pubbliche, organizzazione del personale e degli uffici e sul controllo di gestione. Determinanti sono state le assenze nei banchi della maggioranza.

“E’ la 71esima volta che il governo viene battuto alla Camera. Il voto di oggi ha un significato politico ancora più rilevante perché è la palese dimostrazione che non appena la Camera finisce di esaminare i provvedimenti che riguardano gli interessi processuali del presidente del consiglio, la maggioranza tracolla”. Lo dichiara il segretario d’aula del Pd, Erminio Quartiani aggiungendo che “così facendo il parlamento rischia di diventare poco più che un’appendice del collegio difensivo dell’imputato Silvio Berlusconi”.