Il rapporto tra deficit e Pil nel 2010 è stato pari al 4,5 per cento, in calo a confronto con il 5,3 per cento registrato nel 2009.

Lo rileva l’Istat, diffondendo i dati grezzi sull’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche e spiegando che rispetto al 4,6 per cento –  sempre con riferimento al 2010 – comunicato dallo stesso Istituto il primo marzo il dato di oggi è leggermente migliore perché non include l’effetto delle operazioni di swap.