Cinzia Cracchi, la donna che ha sconvolto la politica bolognese innescando il caso che ha portato alle dimissioni del sindaco Flavio Delbono, sarà candidata alle prossime elezioni amministrative di Bologna. Sarà in campo, come capolista, della lista civica che candida a sindaco l’avvocato Angelo Maria Carcano.

Lo ha annunciato il comitato elettorale di Carcano, convocando una conferenza stampa per sabato alle 12,30, durante la quale Cinzia Cracchi racconterà i motivi che l’hanno spinta a entrare in politica.

Carcano si è candidato come assoluto outsider, precisando che nella sua lista ci saranno persone sia di destra sia di sinistra, e proclamandosi unico vero “civico” in un panorama che sta definendo la griglia di partenza dei candidati e che è ancora piuttosto confuso. Nel suo programma il controllo 24 ore su 24 via telecamere della città, 50.000 arbusti anti-inquinamento e un quartiere nuovo di zecca, la Rinascita, da far progettare ad un archi-star stile Renzo Piano in zona Fiera.

Probabile però, a questo punto, che la candidatura della persona che, con i suoi racconti, ha portato alle dimissioni di un sindaco di cui era compagna e segretaria, ad un’inchiesta della magistratura, e ad un lungo e inedito commissariamento, oscuri sia il programma sia i motivi politici della candidatura.