“Ogni cittadino deve difendere la Costituzione”, queste le parole pronunciate da Ugo De Siervo, il presidente della Corte costituzionale, uomo mite e rigoroso e perciò non amato dai don Rodrigo di questa triste stagione. Noi invece lo prendiamo sul serio, e infatti ci ritroveremo il prossimo 12 marzo tutte e tutti a Roma, e in tante altre piazze d’Italia e del mondo, per esprimere il nostro amore per la legalità repubblicana e per i valori che ispirano la carta costituzionale.

Perché esserci?
Perché siamo stufi di essere molestati nei nostri diritti fondamentali.
Perché non vogliamo baciare l’anello ai Ghedaffi di turno.
Perché in tutti i carnevale del mondo si sta ridendo dell’Italia.
Perché vogliono distruggere la scuola pubblica.
Perché ci hanno levato persino il diritto a vedere gli spot dei film che non piacciono al loro capo.
Perché vorrebbero chiudere le trasmissioni sgradite e imbavagliare la pubblica opinione affinchè nulla veda e nulla sappia.
Perché siamo stanchi di sentire minacciare tutto e tutti: il Quirinale, la Corte costituzionale, la Corte dei conti, i giudici, i giornalisti, la cultura, il cinema, la ricerca, gli studenti…
Perché ormai persino due carabinieri sorpresi ad abusare di una donna in caserma osano rispondere: “Era maggiorenne ed era anche consenziente…”, chissà dove lo avranno sentito?
Perché la dignità delle donne non ha prezzo, in tutti i sensi.
Perché il fango che rovesceranno sull’Italia travolgerà tutto e tutti.
Perché per realizzare definitivamente la repubblica presidenziale, autoritaria e a reti unificate, hanno bisogno di fare a pezzi la Costituzione, costi quel che costi.
Perché per amare la democrazia e la Costituzione non occorre sempre aspettare di averle già perse.
Perché almeno per una volta, possiamo ritrovarci solo e soltanto sotto il tricolore, lasciando a casa ogni spirito di parte o di partito.

Per questo rispondiamo si all’appello del presidente Di Siervo e siamo sicuri che tanti altri cittadini lo faranno e prenderanno in mano la Costituzione per proteggerla e per difenderla, per riprendere il logo del bellissimo manifesto curato dalla associazione Valigia blu.

Se ne avete voglia, diteci anche voi perchè il 12 marzo sarete in piazza e spedite i vostri commenti qui o al sito www.adifesadellacostituzione.it.