I cristiano riformisti, un movimento nato nel 2006 a seguito del Family Day, sono a convegno all’Hotel Ergife di Roma. Fra i presenti il generale Speciale, detto Spigola volante, per i quintali di spigole fatte volare da Pratica di Mare alle cime delle Dolomiti per una grigliata montanara e il “Dott. Prof. Mons. Lucas Rocco Massimo Giacalone”, esperto di etica e economia. E arriva il Cavaliere in visita pastorale…

Nota.
Fonte di ispirazione: Fabrizio d’Esposito, che ringrazio, con l’articolo In ginocchio da te, cosa non si fa per un’assoluzione su il Fatto Quotidiano del 27 febbario 2011.

I cristiano riformisti al Grande Bordello

In un paese pien di farisei,
di manutengoli, lacché vaganti,
di corrotti, battone e legulei
che per il Papa sono tutti santi

a patto che si dicano devoti
e portino alla Chiesa benefici,
un uomo bravo a comperare i voti
per governar con squallidi artifici,

si ritovò all’Ergife, un grande Hotel,
coi cristian riformisti, strana gente,
che con il proprio dito tocca il ciel
nell’acclamar quel supervip gaudente.

Fra lor c’è Giacalone, un monsignore,
esperto in etica e economia,
che nel toccar la croce che ha sul cuore
inneggia all’uomo meglio che ci sia:

Son qui perché difende il Cavaliere
la libertà. Si parla di lussuria?
Si deve dimostrar sian cose vere
e saper che a giudizio della Curia

il perdono è alla Chiesa riservato
e per la sua lussuria vi sarà
un Giudice più in alto sistemato
che dopo morte lo giudicherà”.

Monsignor Giacalone sembra il Papa
il quale se ne fotte se il premier
per una minorenne assai si arrapa
e in più concute gli statal lacché.

E pronto arriva il suo ringraziamento:
La famiglia sarà da me difesa!”,
che detto da quel pessimo elemento
non può che far pensar: “Povera Chiesa!