“Credo che l’Europa, negli anni passati, sia stata un po’ disattenta nei confronti degli sviluppi nel Nord Africa. Abbiamo sottovalutato l’aggravarsi dei problemi di larghe masse popolari, abbiamo ritenuto che i regimi  fossero stabili e non corressero rischi estremi. Questa è stata un’illusione alla quale abbiamo ceduto’. Lo afferma Giorgio Napolitano, da ieri in Germania per una visita di stato, in un’intervista al quotidiano tedesco Die Welt  in cui il capo dello stato sottolinea la necessità che l’Europa “si adoperi decisamente a trovare una politica mediterranea comune”.

Oggi il capo dello Stato incontrerà i vertici della repubblica federale. Al centro dell’incontro con il cancelliere Angela Merkel ci sarà la drammatica situazione libica, l’emergenza umanitaria e i problemi legati ai prossimi flussi migratori.