I magistrati per ora smentiscono, ma dopo Milano l’inchiesta sui festini potrebbe sbarcare nella Capitale. Nel mirino della procura di Roma ci sarebbero le feste del premier dell’ultima estate. In diverse intercettazioni dell’inchiesta milanese sui telefoni delle ragazze coinvolte nelle nelle feste di Arcore si parla, spesso, del “giro romano” delle invitate alle feste di Palazzo Grazioli, ma anche quelle nella nuova e inaccessibile residenza di Silvio Berlusconi a Roma Nord, il quattrocentesco e magniloquente castello di Tor Crescenza, con annesso campo da golf, affittato dal presidente del Consiglio e di proprietà dei principi Ferrari Borghese. Grande organizzatrice dei party romani al Castello è stata la deputata del Pdl, Maria Rosaria Rossi  di David Perluigi, riprese e montaggio Giorgio Perluigi