wake up italydi Lorenzo Coretti*

“Svegliati Italia!” E’ questo lo slogan scelto dagli italiani di Londra che oggi e domani scenderanno ancora una volta in piazza per protestare non solo contro il governo Berlusconi, ma soprattutto per incitare la popolazione ad una presa di coscienza contro lo stato di declino morale, economico e politico che riguarda tutto il Paese.

Il programma di due giorni prevede sabato un flashmob itinerante nella City a partire dalle 14 (appuntamento alla tube station di Chalk Farm), durante il quale si farà volantinaggio e si tenterà di coinvolgere più persone possibile a partecipare all’evento principale che sarà la manifestazione del giorno seguente. Domenica, infatti, dalle 14 l’evento “Wake Up Italy!” vedrà centinaia di connazionali riuniti a Richmond Terrace, di fronte a Downing Street (Westminster).

“Wake Up Italy!” non vuole soltanto ricordare al mondo che gli italiani di Londra, ricercatori, studenti e professionisti, vogliono unirsi in un grido comune di protesta, ma dare loro finalmente una voce, invitandoli a parlare e condividere preoccupazioni ed esperienze.

La manifestazione nasce ancora una volta dall’impegno e dalle idee del Popolo Viola London, un movimento che, dalla sua nascita il 5 dicembre 2009, si impegna in azioni di informazione, sensibilizzazione e protesta pacifica. Associazioni, movimenti e partiti hanno subito aderito all’iniziativa e non sono qui menzionati soltanto perché l’elenco cresce di ora in ora e sarebbe ingiusto dimenticare qualcuno. Tutti I cittadini italiani e non solo sono invitati a partecipare con la loro testimonianza e il loro contributo di idee.

Programma
Sabato 12 Febbraio, ore 14: Flashmob itinerante. Chalk Farm Tube Station.
Domenica 13 Febbraio, ore 14: Manifestazione “Wake Up Italy!”. Richmond Terrace (opp. Downing Street).

*University of Westminster