Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha approvato con 19 voti favorevoli, due contrari e due astensioni la pratica a tutela del pm del processo Mills Fabio De Pasquale, oggetto di attacchi polemici da parte del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che lo scorso 3 ottobre durante una festa del Pdl a Milano definì ‘famigeratò il magistrato milanese. Hanno votato contro i due consiglieri laici di centrodestra Annibale Marini e Bartolomeo Romano e si sono astenuti Filiberto Palumbo e Nicolò Zanon.