Dopo 22 anni di attesa, depistaggi e altri filoni investigativi seguiti, si è aperto oggi presso il palazzo di Giustizia di Trapani il processo per individuare gli assassini di Mauro Rostagno. Un delitto che secondo gli inquirenti è stato deciso e portato a termine dalle cosche trapanesi appartenenti a Cosa nostra.  La prima udienza è stata accompagnata da una manifestazione silenziosa di quei cittadini che assieme ai familiari di Mauro si sono spesi affinché si celebrasse un procedimento per ristabilire verità e giustizia. Nell’aula del Tribunale, 22 tra enti e associazioni hanno presentato domanda per costituirsi parte civile.   Video a cura di Acmos per commentare clicca qui