Sarà inoltrata in settimana la richiesta di rito immediato per Silvio Berlusconi, indagato nell’ambito del caso Ruby per prostituzione minorile e concussione. Il gip Cristina Di Censo, riceverà tutti gli atti raccolti fino a oggi compreso, probabilmente, il verbale di Nicole Minetti, sentita ieri per tre ore dai magistrati milanesi. E a proposito dell’interrogatorio alla consigliera regionale della Lombardia, ascoltata dai magistrati Pietro Forno, Ilda Boccassini e Antonio Sangermano, fonti giudiziarie fanno sapere che l’interrogatorio alla Minetti è stato considerato “esaustivo”.

Dunque l’ex valletta tv ed igienista dentale del Cavaliere non sarà risentita dai magistrati. La Minetti ha risposto agli inquirenti in relazione ai suoi rapporti personali con il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. La consigliere si sarebbe avvalsa della facoltà di non rispondere sui legami con “le ragazze del residence di via Olgettina” e in particolare sull’organizzazione delle feste fatte a villa san Martino ad Arcore.

Intanto la conferenza dei capigruppo di Montecitorio ha stabilito che la Camera si esprimerà giovedì prossimo sulla richiesta di perquisire gli uffici di Giuseppe Spinelli, contabile personale del presidente del Consiglio, formulata dalla Procura della Repubblica di Milano. Il dibattito inizierà alle ore 15, mentre il voto è previsto per le 19 in diretta tv.