Stop al caro-prezzi Rc Auto. Il governo è intenzionato a procedere velocemente per abbassare i prezzi delle assicurazioni partendo da una proposta, attualmente in Commissione Finanze della Camera, che prevede “una rivisitazione complessiva del meccanismo assicurativo” L’altolà viene dal ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, al termine di un incontro con i presidenti di Ania e Isvap, Fabio Cerchiai e Giancarlo Giannini, in cui si è parlato di possibili misure per “ridurre il costo medio in modo sensibile”. “Il governo ritiene inammissibile che il costo medio dell’Rc Auto sia di 400 euro, contro i 200 del resto d’Europa”, ha detto il ministro che incontrerà la prossima settimana i parlamentari che lavorano alla proposta.

L’incontro di oggi “è stato positivo, sono stati stabiliti dei punti su cui possiamo lavorare: l’obiettivo è ridurre il costo medio per i cittadini”, ha detto il ministro, aggiungendo che “la proposta del presidente dell’Isvap Giannini prevede un taglio delle tariffe del 15-18%”. Romani si è augurato che ci sia “un passaggio parlamentare veloce. Se non dovesse essere possibile potremmo inserire alcune norme nel ddl per la concorrenza”.