Si sa, i conflitti sociali sono sempre a rischio di violenza, nei “duelli” può capitare di menare le mani e di ferirsi. Ma quello che è accaduto ieri nella Caput Mundi ha il tanfo dell’ingiustizia, della rabbia, dell’impotenza che scalpitavano, furenti, anche nella gente comune, che si era assiepata nei vicoli che si affacciavano su via del Corso devastata dagli scontri e che era sdegnata al punto da apostrofare come “servi” le forze dell’ordine.

Ha ragione il signore immortalato nel video: Berlusconi e la sua cosca di vassalli prezzolati stanno massacrando il Paese e quella tristissima parata di ragazzini esibiti come trofei traveste da “senso dello Stato” una giornata orrenda. Qui la mia videocronaca di questo giorno di ordinaria e tragica follia.