Sabato 27 novembre

– Germania. Lo zoo di Monaco di Vestfalia ha separato la coppia di avvoltoi omosessuali.

– Contento, adesso, Giovanardi?Creato al Cern di Ginevra il brodo primordiale.

– Debora Caprioglio nominata responsabile nazionale per la cultura dell’Alleanza di Centro: una poltrona prestigiosa, soprattutto reclinabile.

Domenica 28 novembre

– Wikileaks su Berlusconi: “Incapace, vanitoso e dedito a festini selvaggi”. Ora si attendono le rivelazioni.

– Nadia Macrì rivela che la selezione delle ragazze per Silvio la faceva Emilio Fede: uno che ha parecchia esperienza con le fiches.

– Secondo uno studio dell’università del Massachusetts, i maschi di delfino si alleano tra loro pur di possedere una femmina: uno le ferma per strada, un altro le seleziona, e il terzo organizza festini selvaggi a casa sua.

Lunedì 29 novembre

– Berlusconi bolla come falsità le affermazioni di Wikileaks sui festini. “Pagano ragazze per mentire”. Si vede che le hanno pagate di più di quanto le paga lui.

– Per fermare l’immigrazione, Gheddafi ha chiesto all’Europa 5 miliardi. “Ok – ha risposto Maroni – ma deve sembrare un incidente”.

– Torino. Per la poltrona di sindaco il Pd propone Fassino. L’ennesima candidatura senza spessore.

Martedì 30 novembre

– Frattini allarmato: “Wikileaks vuole distruggere il mondo!”. E ha chiesto a Miss Moneypenny di chimargli Q.

– Finisce “Vieni via con me” e Saviano dichiara: “Ora mi voglio ricostruire una vita nuova”. Protestano i comitati pro-vita vecchia.

– Nuovo crollo a Pompei: cede una parete della Casa del Moralista. Per fortuna, Travaglio era uscito.

Mercoledì 1 dicembre

– Hillary Clinton: “Non abbiamo un amico migliore di Silvio”. Brutta cosa la solitudine.

– In attesa del voto di fiducia, i parlamentari se ne staranno a casa. Fino a quando non verranno meno le esigenze cautelari.

– Milano. Lui 84 anni, lei 82: spacciavano e consumavano cocaina. Un raro esempio di pensionati che riescono a tirare fino alla fine del mese.

Giovedì 2 dicembre

– La moglie di Italo Bocchino minimizza le voci di un flirt tra la Carfagna e suo marito. In effetti, sono anni che si parla di Mara e di un presunto Bocchino, ma non ci sono prove.

– Nessuno tocchi Caino denuncia: l’Italia è la prima produttrice del farmaco per l’iniezione letale. Vespa si è già offerto di ospitare i comitati pro-morte.

– Imprenditore leccese si rivede su Sky in un vecchio provino hard. Diceva in giro che si era fatto da solo, e invece…

Venerdì 3 dicembre

– Il sottosegretario alla salute Roccella annuncia che il 9 febbraio, anniversario della morte di Eluana Englaro, diventerà la “Giornata nazionale degli Stati Vegetativi”. Ancora propaganda a favore di questo Governo.

– Negli ultimi 4 anni, un milione di italiani hanno lasciato il paese. Purtroppo, quelli sbagliati.

– Dopo i continui crolli dovuti alle infiltrazioni d’acqua, a Pompei arrivano gli ispettori dell’Unesco. Presto gli scavi potrebbero essere nominati Patrimonio dell’Umidità.

Da Il Fatto Quotidiano del 5 dicembre