Posto di blocco della Polizia federale messicana dopo l'agguato - Foto LaPresse
Hermila Garcia Quinones, 38 anni, era il capo della sicurezza pubblica a Meoqui, 70 chilometri a sud di Chihuahua, in Messico. Una terra dove i narcos imperversano, mentre poliziotti onesti e testimoni scomodi finiscono al cimitero. Hermila era una poliziotta, onesta e scomoda.

Due mesi fa, aveva accettato quell’incarico che tutti rifiutavano perché “qualcuno dovrà pur fermare questa mattanza”. Lunedì l’hanno ammazzata con tre colpi in pieno volto, per ricordare a tutti che da quelle parti comandano i trafficanti. Hermila è rimasta in terra per un’ora e mezza, prima che arrivasse la polizia municipale. Sola, con il suo coraggio.

(Posto di blocco della Polizia federale messicana dopo l’agguato – Foto LaPresse)