E’ solo venerdì 12 Novembre ma al Tg di Uno è già Natale e il primo servizio pop arriva da Parigi dove è già corsa agli acquisti. Subito dopo ci viene ricordato che al bar possiamo dire quello che vogliamo. Ben 15 milioni di italiani discettano nei dopolavoro della penisola di donne, caffé, calcio e, addirittura, anche di politica: non ci sono solo Partito, Casa, Circoli e Corso, anche i i bar sono Della Libertà e costituiscono un vero e proprio social network all’italiana.

Dal Natale parigino si passa a quello dei navigli milanesi e Massimo “sideburns” Mignanelli, il re del giornalismo pop italico, è scatenato (Natale low cost). Ci fa vedere palline low cost con effetto strobo, alberi low cost a solo (solo?) 250 Euro e palle low cost di tutti i tipi e per tutte le tasche. Apprendo che quest’anno sono molto richieste le illuminazioni low cost non solo per l’esterno low cost  ma anche per l’interno low cost. Vanno alla grande le palle rosse e si vendono moltissimo anche le piccole renne illuminate, low cost, of course.

Dalle palle (rosse) si passa alle pale (eoliche) lunedì 15 Novembre. Servizio da Vicenza dove si è svolta una gara di acconciature (titolo del servizio pop: “a colpi di spazzola”). Ha vinto quella a salice piangente, ma è stata molto apprezzata l’acconciatura a farfalla e l’acconciatura ecologica a pala eolica. “E per le acconciature di tutti i giorni quali sono i diktat  del futuro?“. “E’difficile dirlo – risponde il presidente della Confartigianato bellezza  intervistato dal Tg di Uno divisione pop – perché ogni donna italiana vuole essere interpretata in maniera diversa”.

Martedì 16 Novembre 2010 non verrà dimenticato facilmente né dal Baronetto del pop, il corrispondente da Londra Anthony Goatrica, né da tutti noi che ci “informiamo”dal tiggì del primo “canile” della BBC italica.

Si sposa il Principe William!!! Il canuto e barbuto Baronetto Anthony, facendosi interprete dei dubbi amletici di tutto il popolo italico, si chiede: “chi cucirà l’abito da sposa?” e “di che colore sarà il cappellino della Regina?“. Se al primo enigma non c’è ancora risposta per il secondo Goatrica ha già due soluzioni: ”favoriti al momento il cappellino rosa o quello di color albicocca”. Giovedì esce anche l’anello di Kate e, finalmente, conosciamo i parenti della sposa. Si parte da lontano: sono i parenti dei bisnonni di Kate. Mancano solo 200 giorni al matrimonio del secolo e temo che le Minzo-caramelle in materia si sprecheranno, anche il colore delle mutande del paggio della terza fila a sinistra dell’altare verrà attentamente ponderato dalla BBC italica.

Il 17 Goatrica si prende un meritato giorno di riposo e allora c’è il tempo per occuparsi di un argomento alto e scottante. Visto che il numero 17, i gufi e gli allocchi non portano sfiga perché non dare non dare una mano, anzi una zampa, ai gatti neri? Ecco che il Tg di Uno solennemente dichiara il 17 Novembre “giornata nazionale per la riabilitazione sociale del gatto nero”. Per 15 milioni di italiani (saranno gli stessi che dicono quello che vogliono al bar della libertà?) i gatti neri portano jella ma vanno riabilitati: era ora.

La settimana si chiude con il Tg di Uno in festa con lo champagne ritrovato in fondo al Baltico (“vera storia liquida” che dà ad Anna Scafuri “emozioni fortissime”) e con le magnifiche sorti e progressive dell’università del futuro: l’università di Lady Gaga.

Questi sono i servizi pop più votati  del Tg di Uno delle 20:

Minzoparade (12-19 novembre 2010)

1. (1) Passione brunch all’italiana: piatto tondo o quadrato? (New Entry!)
2. (1) In Turchia apre una scuola per gladiatori (New Entry!)
3. (5) I vasetti per la pupù dei bimbi alla moda (+2)
4. (1) Lunga vita alle agende: ma che fine faranno? (New Entry!)
5. (1) Nasce a Palermo il primo master in psicologia mafiosa (New Entry!)
6. (2) Assolto il fritto: il convegno sulla frittura di Roma (-5)
7. (1) A Parigi i campionati mondiali dei parrucchieri: l’Italia è la squadra da battere (New Entry!) (guarda il video)
8. (2) Cane pirata della strada identificato a Lecco grazie al DNA (-6)
9. (2) Honey il labrador della Contea di Mason pesca un salmone (-3) (guarda il video)
10. (2) Festa di Ognissanti: i santi sono migliaia ed è difficile ricordarli tutti (-3) (guarda il video)

Minzi Caldi

1. Social network all’italiana: 15 milioni di Italiani possono dire al bar quello che vogliono.
2. 200 anni e non sentirli: stappato lo champagne trovato in fondo al Baltico .
3. Avvocati di strada a prezzo fisso: 60 Euro per una consulenza (guarda il video)
4. Natale low cost: grande successo di vendita per palle rosse e piccole renne illuminate.
5. La polizia britannica abbandona la bassa frequenza per passare agli SMS.
6. A colpi di spazzola a Vicenza: l’acconciatura a pala eolica e a salice piangente (guarda il video)
7. Si sposa il Principe William: il cappellino della Regina sara’rosa o albicocca?
8. 17 Novembre giornata nazionale della riabilitazione sociale dei gatti neri.
9. Crossfit, in palestra a Milano l’allenamento dei marines (guarda il video)
10. All’università per studiare Lady Gaga (guarda il video)

Per la posta della Minzoparade segnalo il duetto tra Massimo e Gaetano.

Massimo C. si chiede: ”ma sicuro che il fritto non sia stato prescritto invece che assolto?”. Risponde Gaetano G: “Sì, il fritto è stato assolto mentre il… bollito è stato prescritto”.

Renata, invece, ha votato per il servizio più gettonato. Scegliendo il piatto tondo dichiara: ”Voto per il piatto tondo perché ci si può giocare a frisbee con la TV sperando che i cani riportino il piatto con sopra un nuovo Minzo Caldo meglio se fritto!

Non è  invece riuscito ad entrare in classifica il Minzo Caldo su Pascià il bovaro delle Fiandre che ha quattro femmine (un vero Pascià) anche se Anna lo aveva votato scrivendo: “voto per Pascià il cane con 4 compagne sperando che almeno lui non vada con le escort”.

Finalmente è arrivato il momento che aspettavate: per votare il vostro servizio pop utilizzate lo spazio per i commenti, scrivete a minzoparade@gmail.com o andate alla nostra pagina Facebook.

Ora vi lascio a i Soliti Ignoti (i fatti della settimana) e agli altri programmi della rete (quella delle calze).

Il Centro Studi Tg di Uno di Vancouver vi augura una buona settimana.

A cura di Ernesto Salvi