Poco fa la Camera ha approvato la legge di Stabilità. Il testo è passato con 303 sì, 250 no e 2  astenuti, ora il testo passerà al Senato per il suo iter. La data è quella di mercoledì prossimo quando approderà in sin Commissione Bilancio e poi passerà all’Aula del Senato dove il provvedimento sarà approvato entro il 10 dicembre, secondo quanto indicato dal capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Nel pacchetto di provvedimenti della legge Stabilità sono contenute anche norme più severe sul divieto di partecipazione ai giochi con vincita in denaro, da parte dei minori. “Si dispone che il titolare dell’esercizio, anche del punto gioco – recita il testo – che consente la partecipazione ai giochi pubblici a minori di 18 anni è punito con la sanzione amministrativa da 500 a 1000 euro e con la chiusura dell’esercizio fino a 15 giorni”.

Si stabilisce inoltre che nel 2011 deve essere effettuato un piano straordinario di controlli e vigilanza sui giochi online e scommesse, ma soprattutto sugli apparecchi da intrattenimento per i quali viene richiesta la creazione di una banca dati che registri il numero di macchine le tipologie dei locali in cui sono installate e la titolarità. Requisiti più restrittivi anche per diventare titolari di concessione. Come obbligo bisognerà avere fatturato di almeno due milioni di euro e si dovrà rilasciare all’Aams, i Monopoli di Stato, una garanzia bancaria o assicurativa di almeno 1,5 milioni di euro.