La quinta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma si apre tra le proteste. Red carpet occupato dai lavoratori del cinema e dello spettacolo, per ribadire il no ai tagli e la necessità di un confronto col ministro Bondi. Attori, registi, produttori e maestranze per la prima volta uniti. Del resto, spiega il produttore Angelo Barbagallo, “la crisi è così grave che incide sui livelli occupazionali di tutti”“Il cinema è un’industria grande quattro volte la Fiat”, avverte lo sceneggiatore Sandro Petraglia, “non si possono mandare a casa 300 mila lavoratori”.
Alla fine, le star di Last Night Keira Knightley e Eva Mendes rinunciano alla passerella sul tappeto rosso. E offrono solidarietà ai lavoratori italiani.
Servizio di Federico Pontiggia e Paolo Dimalio