Terzigno brucia. I cittadini protestano. E noi che abbiamo la memoria un po’ inceppata, ma ancora funzionante ci ricordiamo di una pubblicità progresso prodotta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Avevamo valutato, guardato e riguardato quello spot per preparare una puntata di “Presadiretta”… Ci era stata segnalata da Giovanna Cosenza come uso improprio del corpo della donna…. Poi non ne avevamo fatto nulla. Però ve ne consigliamo la visione.

Ma c’è di più dell’uso improprio del corpo femminile per scopi pubblicitari.

Allora: come Venere che “sorge dalle acque del greco mar”(U.Foscolo) un’attrice risorge dalla monnezza napoletana per impersonare la città che è stata liberata dal giogo della maleodorante spazzatura (grazie alla pronta azione della coppia Guido-Silvio) e rinasce a nuova vita. Lo spot è stato prodotto con i vostri soldi e di chi paga le tasse. Elena Russo (protagonista dello spot in questione) è una simpatica attrice napoletana estroversa e un pò sovrappeso che lo stesso Silvio raccomandò vivamente a Agostino Saccà in una telefonata intercettata….che balbettò imbarazzato: “C’è un progetto pronto per lei…”.