A proposito di pubblicità, devo confessare una passione particolare per quella che compare regolarmente sul Giornale. Perché il mondo, da quelle pagine, sembra più felice.

Favolose case in vendita dalla Sardegna a Cap d’Antibes, attici vista mare da Abu Dhabi al Costa Rica (qualità della vita n°1!, recita lo slogan). A corredo, machissimi orologi subacquei e massicci tavoli da biliardo, oltre a una serie davvero fantasiosa di prodotti per il vigore maschile, ricostituenti della potenza sessuale, integratori per il piacere di lui e di lei.

Insomma, cribbio, godiamoci un po’ la vita, e andiamo tutti insieme a fare una bella gita per Natale. Il Giornale organizza un’allegra trasferta a New York dal 3 all’8 dicembre. “Troveremo la città già tutta addobbata“, ammicca l’annuncio con tanto di foto luccicante ed estensione possibile su Boston – per chi volesse approfittare fino in fondo dell’american way of life.

Ma quando si torna nell’italica patria, i sogni son desideri che volano un po’ più basso. Carmine Maiorano, per esempio, è il signore che campeggia a tutta pagina nella versione prima e dopo la cura: prima è completamente sdentato come un bebè, poi mostra una dentatura lustra come un lavandino. E dice: “Stamattina ero così”, cioè senza neanche un molare, “Stasera invece!”. Tutto merito del centro odontotecnico che evidentemente fa miracoli.

Certo il signor Carmine dalla sua bella Campania se n’è dovuto salire su su fino a Bassano del Grappa (o Milano o Cittadella, vicino Padova), perché solo lì ti rifanno il sorriso in meno di 12 ore, lì mica c’è gente che ti spacca i denti a manganellate tra le discariche, lì c’è la felicità.

E allora, adesso ci credete che il mondo è meraviglioso?

ps: per la cronaca, sul Giornale la pubblicità Enel Green c’è ancora, niente ritiro.