Di nuovo una notte di tensione. Incendi e scontri a Terzigno per evitare che gli autocompattatori sversino in discarica. Le azioni di guerriglia messe in atto dai comitati civici hanno preso di mira, oltre alla polizia, persino i vigili del fuoco, impegnati nello sgombero delle 4 strade bloccate dai manifestanti con masserizie, detriti e blocchi di cemento, versando persino olio per terra. I manifestanti hanno tentato anche l’assalto alle pale meccaniche con cui i pompieri tentavano di ripulire le carreggiate, e tentanto l’incendio di un mezzo. Tre elementi delle forze dell’ordine sono rimasti feriti, mentre cinque manifestanti sono stati fermati e portati al commissariato di Torre Annunziata per essere identificati. La loro posizione è al vaglio degli investigatori.

Gli scontri sono avvenuti poco dopo le tre. I manifestanti hanno cosparso di olio alcune strade che portano alla discarica. Hanno anche innalzato barricate, con detriti e terra, per impedire l’accesso al sito ai camion per sversare i rifiuti. Poi, i tafferugli con le forze dell’ordine ferite e portate in ospedale.

In questo momento la strada che porta alla discarica di Terzigno (Napoli) è presidiata da agenti di polizia in assetto antisommossa. Tre degli incroci di via della Rotonda che porta alla strada sono stati liberati la scorsa notte dalle barricate collocate dai manifestanti. Resta ancora un grosso masso proprio al centro dell’incrocio che porta alla discarica e dietro al quale ci sono gli agenti in assetto antisommossa. Sul luogo decine di manifestanti. La scorsa notte si sono verificati scontri tra manifestanti e forze dell’ordine con diversi feriti e alcune persone portate nella sede del commissariato di polizia.

Intanto, questa mattina, trentasette autocompattatori sono riusciti a sversare i rifiuti nella discarica Sari. Altri 30 camion, secondo quanto si è appreso sono in attesa di sversare. A quanto si apprende la polizia sta cercando di sgomberare i manifestanti che si sono posizionati davanti agli autocompattatori diretti alla discarica. In assetto antisommossa, gli agenti hanno fatto alzare da terra i dimostranti, in particolare donne. C’e’ stata una breve carica di alleggerimento. Alcune signore sono state trascinate di peso mentre dalla folla si alzano urla contro le forze dell’ordine. Si è aperto un varco attraverso il quale la polizia cerchera’ di far arrivare i camion alla discarica. Alcuni manifestanti cercano comunque di opporre ancora resistenza.