La Cia, i servizi segreti, i Balck Block, i Serbi, l’Opus Dei, i Ninja, Babbo Natale: è sempre la solita scusa per buttarla in caciara e per dire poi “ve l’avevo detto”.

Le dichiarazioni di Maroni sui possibili scontri domani alla manifestazione della Fiom non convincono nessuno.

Per questo abbiamo pensato all’”Osservatorio dei Maroni” che si propone di replicare a chi – come il ministro dell’Interno – invece di fare il proprio dovere, passa il tempo a seminare paura.

‘Uno sguardo dal corteo’ è una iniziativa che prendendo spunto da una idea simile del Fatto Quotidiano, permetterà ai cittadini di testimoniare la loro partecipazione al corteo.

Domani durante il corteo della Fiom a Roma, chi vorrà potrà inviare un video per dimostrare al ministro Maroni il carattere non violento della manifestazione. I video, le foto e i messaggi (mandati a sguardocorteo@gmail.com), saranno trasmessi in tempo reale durante la diretta su WebDv.it che seguirà in diretta streaming l’evento.

Un modo diverso e web 2.0 di rispondere al ministro dell’Interno che ha lanciato il suo allarme violenza tirando in ballo i “soliti” centri sociali e i “soliti”, non precisati, gruppi provenienti dall’estero.

Una posizione pericolosa, sbagliata e irresponsabile quella di Maroni; quasi una provocazione.

Garantire la sicurezza e l’ordine pubblico è un compito istituzionale del ministro dell’Interno. Maroni faccia il suo lavoro, assicurando ai cittadini il diritto di manifestare nella massima tranquillità. Chi scenderà in piazza, lo farà in maniera democratica, pacifica e non violenta. Sarà una festa che vedrà una grandissima partecipazione (forse è proprio questa la preoccupazione più grande per Maroni e della maggioranza di cui fa parte), e che tutti potranno seguire su WebDv.it dalle 14 in poi. I manifestanti in possesso di uno smartphone, potranno inviare a sguardocorteo@gmail.com, il loro saluto gioioso e anche un po’ incazzato al ministro. Noi lo metteremo online in diretta.