”La partecipazione politica è l’antidoto alla rassegnazione. Futuro e libertà vuole costruire il futuro anche con il diritto dell’elettore di scegliere il suo parlamentare”. Questo il passaggio che il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha dedicato alla legge elettorale nel suo intervento alla manifestazione del nuovo partito in corso a Napoli.  ”Non ci interessa essere una Lega del Sud – ha aggiunto Fini – a fronte dell’egoismo geografico della Lega ci vuole la risposta di una politica autenticamente nazionale”

”Forse siamo stati un po’ troppo prudenti. Dovevamo fare prima la scelta che abbiamo fatto”. Così Gianfranco Fini ha chiuso il suo intervento alla manifestazione di Futuro e Libertà a Napoli: ”Ci siamo assunti le nostre responsabilità – ha detto il presidente della Camera parlando della decisione di costituire gruppi autonomi dal Pdl – non aveva senso aspettare, come ci consigliarono in tanti. La politica necessita in certi momenti l’assunzione di responsabilità. Noi ce la siamo assunta e tanti italiani se la assumeranno con noi. Tanti ci seguiranno per respirare aria pulita – ha detto ancora Fini – forse siamo stati troppo prudenti, dovevamo fare prima la scelta che abbiamo fatto”