Una volta c’era “il Male”; domani sul Fatto c’è “il Masi”. Protagonista Vauro Senesi, con quattordici vignette inedite, dal titolo “…e tutte quelle che avrei voluto fare”. Dove? Ad “Annozero”, ovvio. Se non ci fosse stata la stretta attualità offerta dall’intervento del direttore generale contro la trasmissione di Michele Santoro.

Così, le ospita il Fatto, con uno speciale. Dove il vignettista toscano dà libero sfogo alla sua creatività ed affronta tematiche politiche, economiche, pseudo sportive e sociali. Senza dimenticare quelle già presentate nella puntata di giovedì scorso, dove il filo conduttore era la canzone di Giorgio Gaber, “La libertà”, cantata dal conduttore insieme allo studio. E messa su carta attraverso dieci tavole.