Serve uno studio serio sui servizi segreti volto a stabilire pro e contro dell’ambigua e talvolta criminale forza “armata” impunita perché dotata di “licenza di uccidere“, a piacere.

Non servirà a cambiare nulla ma almeno conosceremmo qualche ragione in più di alcuni avvenimenti italiani passati e futuri.

Come nel caso dei partiti, per i “servizi” c’è da domandarsi se vale la pena che i cittadini italiani finanzino entità che – almeno al sottoscritto – nella maggior parte dei casi appaiono certo indegne e dannose.