Papa Benedetto XVI incontra il presidente dello Ior, Ettore Gotti Tedeschi, e gli attesta la sua “stima e fiducia”. La banca vaticana è al centro di un’inchiesta da parte della Procura di Roma su indicazione della Banca d’Italia per non aver ancora adempiuto alla normativa antiriciclaggio internazionale. Gotti Tedeschi e il Papa si sono incontrati oggi per pochi minuti dopo l’Angelus celebrato nelle residenza papale di Castel Gandolfo, vicino Roma.

Il banchiere, ed editorialista dell’Osservatore romano, ha presentato al Pontefice il suo libro ‘Denaro e paradiso. I cattolici e l’economia globale’. La prefazione del libro è stata scritta dal segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone. Proprio la Segreteria di Stato vaticana, aveva ribadito in questi giorni la propria assoluta fiducia nel lavoro di Gotti Tedeschi il cui compito è quello di portare lo Ior nella “white liste”, cioè nel novero degli istiuti bancari dei Paesi che hanno aderito alle convenzioni contro il riciclaggio del denaro sporco a livello mondiale. Gotti Tedeschi dovrebbe essere ascoltato dai magistrati romani nei prossimi giorni, insieme a lui anche il direttore generale dell’Istituto, Paolo Cipriani, indagato anche lui per presunte violazioni alle norme antiriciclaggio.