La presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia conclude il convegno di Genova con affermazioni nette sul ruolo dell’esecutivo: ”Il governo deve andare avanti, deve governare, ma sappia che tutto il mondo delle imprese e i cittadini stanno esaurendo la pazienza”. “Bisogna fare subito – ha aggiunto – senza tentennamenti. Il governo ascolti l’Italia che c’è qui, ma anche fuori, fatta di tanta gente che con grande senso responsabilità fra mille problemi continua a fare il proprio mestiere con determinazione”. Emma Marcegaglia rivolge un invito al presidente del Consiglio che suona anche come un avvertimento: “Il Paese ha bisogno di crescere, questo teatrino della politica deve finire. Siamo entrati in un cono d’ombra della politica. Il Paese ha problemi di crescita e di occupazione, ha la necessità di tornare a crescere per questo bisogna fare delle scelte che pur mantenendo il rigore sui conti pubblici siano a favore della formazione, della scuola, della ricerca, delle infrastrutture”.

La presidente di Confindustria ha detto di cogliere “un clima diverso, un interesse reciproco ad andare avanti insieme anche se dovremo andare a vedere nella concretezza dei fatti se questo si potrà trasformare in un accordo. La crisi della politica – ha proseguito – spinge le forze sociali ad unirsi , quindi i sindacati tra loro e con noi”.