Ho pronta la documentazione di quello che erano e di quello che sono”.

Un capo del Governo italiano pronuncia questa frase. Pochi minuti prima di partecipare al Consiglio che sta per sfiduciarlo. Ha già “pronta la documentazione” per sistemare i suoi ex alleati fascisti che non lo appoggiano più.

Benito Mussolini, la sera del 24 luglio 1943, prima del Gran Consiglio del Fascismo che porterà alle sue dimissioni e al suo arresto.