”Anche quest’oggi Il Fatto quotidiano pubblica l’ennesima puntata dell’ennesimo tentativo di screditare il presidente Berlusconi con notizie inverosimili ed infondate. Si riportano documenti che non hanno avuto nessuna verifica giurisdizionale nonché dichiarazioni assolutamente non riscontrate. Del resto, chiunque conosca quelle vicende ne può immediatamente apprezzare l’inconsistenza e l’assurdità”. Lo dichiara Niccolò Ghedini riguardo all’articolo in prima pagina su Il Fatto del 18 settembre, “Don Vito: Io, Dell’Utri e Berlusconi figli della stessa lupa”.

Il deputato del Pdl e avvocato del premier sottolinea: “Mai nessun rapporto né diretto né indiretto né tanto meno economico, vi è mai stato fra il presidente Berlusconi e Vito Ciancimino”. Anzi, Silvio Berlusconi “non solo non ha mai incontrato Vito Ciancimino ma, all’epoca, non ne conosceva neppure l’esistenza né sapeva chi fosse il sindaco di Palermo”. Ghedini conclude minacciando una querela: “L’autorità giudiziaria potrà agevolmente dimostrare la palese portata diffamatoria dell’articolo oggi pubblicato”.