Non c’è alternativa a questo governo per Silvio Berlusconi. Nel corso di un collegamento telefonico dalla Russia con la scuola di formazione del Pdl a Gubbio, ha affermato: ”Dobbiamo tenere conto del mandato degli italiani e agire con senso di responsabilità. Siamo stabili. Abbiamo i piedi per terra . Il Pdl è il pilastro della nostra democrazia”.

Per il premier si devono distinguere “gli accadimenti reali dalle chiacchiere e dalle fantasie giornali”. “In questo periodo di crisi – ha aggiunto – l’Italia ha avuto fortuna di avere un governo del fare che ha avviato riforme importanti e coraggiose, che ha avviato la strada cambiamento. Dobbiamo realizzare tutte le cose che gli italiani si aspettano da noi. Abbiamo già programmato gli obiettivi per la fine della legislatura a partire dai cinque punti programmatici”.

Esclusa quindi l’ipotesi di un voto anticipato: “‘Non faremo mai rimanere l’Italia sospesa tra le elezioni anticipate e l’ipotesi di un governicchio tecnico. Siamo sempre stati lontani dai giochi della politica politicante e da questo teatrino insulso e assurdo”.

Poi chiude salutando il coordinatore nazionale del Pdl Sandro Bondi e la platea della scuola di Gubbio “Siamo molto ambiziosi, vogliamo passare alla storia come il miglior governo che l’Italia ha mai avuto. Non so perchè ma mi viene da dire “Forza Italia e forza Milan”.