“I paesi restano, i governi passano, tranne il governo Berlusconi che è un unicum perché resta”. A dirlo è il ministro dell’economia Giulio Tremonti che ha parlato a margine del workshop Ambrosetti di Cernobbio. 

Il ministro, incalzato dai giornalisti, sullo stato della crisi economica nel nostro Paese chiarisce: “la verità è che siamo ancora in una terra incognita e sono possibili ancora dei problemi, non in Italia, ma forse in altri Paesi europei. Bisogna essere prudenti, questa è la realistica visione delle cose. bisogna anche dire -ha aggiunto Tremonti- che è finita per l’Italia la fase che ha portato da ultimo a dover fare la manovra”, ha concluso il ministro dell’Economia.