Il presidente della Cei, la conferenza espiscopale italiana, Angelo Bagnasco, interviene sul caso della Fiat Sata di Melfi. ”Da un parte l’auspicio che tutti facciamo è che si risolva la vertenza Fiat nel modo migliore per tutti – ha dichiarato l’arcivescovo di Genova – dall’altra parte le parole che il Capo dello Stato ha detto mi pare siano proprio una linea di azione valida per tutti”. Il riferimento era a quanto auspicato dal presidente Napolitano che aveva esortato affinchè  sui “tre lavoratori licenziati poi reintegrati a Melfi si rispetti la decisione dei giudici”. Bagnasco è intervenuto a margine delle celebrazioni per il 520/mo anniversario dell’apparizione della Madonna della Guardia.

Poi l’alto prelato si è rivolto alla politica: ”Una nuova classe politica, cristiana nei fatti non nelle parole, è un richiamo da sempre. Fa parte della fede di ogni credente essere in modo intelligente coerente con la propria fede e presente nelle diverse responsabilità sociali, civili e politiche”.