I Killers sono una band indie-rock statunitense creata da Brandon Flowers nel 2003: l’idea di metter su la band venne ispirata da un concerto live tenuto dagli Oasis nell’aprile del 2002 e prese spunto – come del resto la maggior parte della scena indie di inizio millennio –, dalle sonorità tipiche degli anni Ottanta, in particolare dalla new wave.
Il nome della band, invece, deriva da un video dei New Order, intitolato “Crystal”, in cui è presente una band fittizia, appunto denominata The Killers.

La band, venne notata dal noto magazine rock New Musical Express e il successo venne raggiunto con l’uscita dell’album di esordio, dal titolo “Hot Fuss”, nel 2004, trascinato dai singoli “Somebody Told Me” e “Smile Like You Mean It”.

Per il 2010, la band aveva annunciato una pausa di due anni per riposarsi (smentendo le voci di scioglimento), dopo i concerti in Asia e Australia (in seguito cancellati dopo la scomparsa della madre di Flower, a causa di un tumore, ndr).
Ma è notizia di questi giorni che il leader della band approderà in Italia per presentare l’album solista “Flaminco” in uscita il prossimo 7 settembre. Inizialmente, i brani sarebbero dovuti confluire nel nuovo disco della band, ma la decisione degli altri componenti di prendersi un periodo di riposo ha spinto il loro leader a intraprendere, per ora, la strada solista. “Non li biasimo se vogliono prendersi una pausa – ha precisato Flowers – ma io scrivo in continuazione e volevo pubblicare queste canzoni. Inoltre – ha concluso – ho paura che se mi fermassi per un anno qualcosa potrebbe cambiare in me”.
Tutti coloro che erano in ansia per le sorti della band, dunque possono tirare un sospiro di sollievo: le parole del cantante rassicurano sul fatto che questo suo progetto solista non lederà il futuro musicale dei The Killers.

Per la gioia dei fans il cantante si esibirà in due date esclusive, lunedì 4 ottobre ai Magazzini Generali di Milano e martedì 5 ottobre al Circolo degli Artisti di Roma.
Le cinque date del tour americano sono andate sold out in pochissime ore. “Flamingo”, prodotto da Stuart Price, Daniel Lanois e Brendan O’Brien, già producer di artisti come Madonna, Pearl Jam e Bob Dylan.

Flowers ha scritto le canzoni dell’album durante un anno e mezzo di tour per “Day and Age”, terzo lavoro dei Killers ispirato dalla sua città natale: Los Angeles. “Sono cresciuto là ed è molto importante per me – ha dichiarato Flowers – sento la responsabilità di rappresentare il posto da cui provengo, di difenderlo. E’ il mio sangue”, ha concluso. L’album è stato anticipato dal singolo “Crossfire”, già in rotazione nelle radio italiane; il video, diretto da Nash Edgerton, vede il cantante, ostaggio di un gruppo di ninja, e viene salvato da una splendida Charlize Theron.
Bè non resta che ascoltare l’intero album per darne un giudizio complessivo, per adesso gustatevi il promo. E sempre, Vive le Rock!